Craftsmanship

LAVORAZIONE ARTIGIANALE

Le calzature Aldo Bruè sono sinonimo di arte calzaturiera, di ricerca della perfezione nelle forme, di creatività negli stili e nei materiali, di esperienza nelle lavorazioni più antiche e di capacità di reinterpretarle adeguandole alle richieste dei mercati internazionali.
Le costruzioni Aldo Bruè sono un connubio tra la sapiente e mai dimenticata artigianalità del passato e la ricerca di tecniche più avanzate di supporto al lavoro manuale dei maestri calzolai.

La Bruè fonda il proprio successo su 3 prerogative che contraddistinguono tutta la produzione: la forma, le lavorazioni, le forature ed intrecci.
Da sempre si è posta grande attenzione alla realizzazione della forma, prima matrice di ogni scarpa. 80 anni di esperienza al servizio delle linee e delle proporzioni della forma si percepiscono immediatamente quando si indossa una calzatura Bruè .

Nel contempo la Bruè è riuscita a preservare nel tempo lavorazioni sempre più rare che rendono le scarpe ancora più comode, particolarmente flessibili ed uniche per come sono “costruite”.
Le forature e gli intrecci dal disegno esclusivo realizzati sui pellami caratterizzano inconfondibilmente l’aspetto esteriore della calzatura. La Bruè dispone di un archivio di oltre 300 diverse forature molto apprezzate nelle collezioni estive in quanto rendono le calzature estremamente fresche e leggere.

V

LA FORMA

La forma è un elemento fondamentale per la costruzione di una calzatura.
E’ grazie ad essa che si monta e si costruisce una scarpa ed è questa che crea il volume che conterrà il piede: valutare l’incidenza anche solo di pochi decimi di millimetro su di una forma è una capacità che rende le nostre calzature uniche per il loro confort, peculiarità che ha reso il marchio italiano apprezzato in tutto il mondo.
La ricerca della “calzata perfetta” dal 1946 non si è mai conclusa e unita all’esperienza dei maestri calzaturieri ha reso le calzature Bruè comode per una lunga giornata di lavoro ma anche adatte ad una cerimonia elegante.

LE COSTRUZIONI

Il ciclo produttivo, completamente all’interno dell’azienda, ha portato il marchio Aldo Bruè ad essere pioniere sia nelle lavorazioni più tradizionali che in quelle più ricercate e d’avanguardia.
La costruzione di una calzatura consiste in una serie di complesse operazioni che servono ad assemblare i numerosi componenti. Alcune tipologie di costruzione sono molto complesse ed oggi sono poche le aziende che hanno le competenze per realizzarle. Questa capacità è un vanto per Brué in quanto ognuna di esse conferisce alla scarpa caratteristiche del tutto particolari ed adatte alle esigenze più svariate della clientela.




MOCASSINO TUBOLARE La lavorazione tubolare è caratterizzata dalla conformazione a sacchetto della tomaia che viene “chiusa” dalla classica cucitura a mano della vaschetta, rendendo inconfondibile il mocassino. Questa costruzione dona alle calzature delle linee Traveller, FastTrack e Walking Pillow, particolare leggerezza e flessibilità. La gamma di modelli, la varietà di materiali usati, tutti morbidissimi, la sorprendente tavolozza di colori, rendono questa calzatura un perfetto esempio di car shoe. Estremamente confortevoli ed allo stesso tempo giovani e disinvolti i mocassini tubolari si prestano alla massima versatilità: calde nei modelli invernali, fresche in quelli estivi, ideali da calzare anche a piedi nudi.

SPIN La tomaia è cucita al rovescio direttamente sulla suola, senza utilizzo di mastici né collanti e poi girata a mano. La prerogativa di questa lavorazione, ormai quasi scomparsa, è che l’assemblaggio di suola e tomaia è fatto solo con la cucitura delle due parti senza l’utilizzo di rinforzi o sottopiedi di montaggio che irrigidiscono la struttura. Il risultato è una calzatura con suola in cuoio o in gomma, morbidissima e molto raffinata e che si adatta incredibilmente al piede di chi la indossa.

CALIFORNIA In questo tipo di costruzione l’artigiano cuce la tomaia ad un sottopiede molto morbido in modo da formare una sorta di "sacco", nel quale viene infilata la forma. Una fascia perimetrale viene cucita attorno al profilo del sottopiede e successivamente rovesciata in basso per coprire la cucitura (detta strobel).
Questa lavorazione garantisce una straordinaria flessibilità della calzatura e al tempo stesso morbidezza e leggerezza.

AGO BOLOGNA La lavorazione Bologna è una costruzione artigianale che ha inizio dalla realizzazione della tomaia con la caratteristica conformazione a “sacchetto”. Dopo un montaggio particolarmente accurato, la scarpa viene lasciata riposare sulla forma per diversi giorni. Si passa quindi al montaggio della suola in cuoio e di un soffice sottopiede dotato dell’esclusivo sistema “memory effect” che gli permette di tornare alla forma originale dopo ogni pressione. Il risultato è quello di riuscire a dare, estrema flessibilità anche ad una scarpa elegante solitamente molto rigida.

GOODYEAR Le scarpe con lavorazione Goodyear sono le più complesse da realizzare.
Grazie alla collaborazione con i migliori maestri calzaturieri questo tipo di costruzione viene realizzata esclusivamente a mano rispettandone le sue caratteristiche originali.
Il guardolo, in cuoio morbido cucito a mano lungo tutto il perimetro della tomaia, viene successivamente cucito al sottopiede di cuoio, prendendo con la cucitura anche la tomaia e la fodera. Successivamente si cuce, sempre a mano, anche la suola.
Con l’utilizzo di un particolare guardolo a “L” si crea un vuoto fra sottopiede e suola che viene riempito poi con un intersuola in sughero.
Puntali e contrafforti, i rinforzi della punta e del tallone, sono in pelle e con questa lavorazione si ottengono calzature che nel tempo si adattano perfettamente alla forma del piede di chi le indossa.

Ogni calzatura così realizzata è unica ed inconfondibile ed ha una durata nel tempo senza pari

V

PELLI E FORATURE

L’utilizzo di pellami di alta qualità con conce naturali, la scrupolosa scelta dei fornitori, i rigorosi controlli prima della messa in lavorazione e l’attenzione particolare dedicata al taglio, garantiscono la massima qualità delle calzature.

Forature ed intrecci dal disegno esclusivo, abilmente lavorati dagli artigiani di zona, conferiscono alle tomaie uno stile inconfondibile. La combinazione di diversi materiali, gli abbinamenti nuovi ed originali, l’utilizzo di pellami stampati e personalizzati danno una grande riconoscibilità a tutte le collezioni.
Ulteriori fasi di lavorazione come la ceratura, la fiammatura, l’ambratura, la spazzolatura e la velatura, fatte dalle mani esperte dei maestri calzaturieri, sono eseguiti per garantire la bellezza di ogni singolo paio.
La sensazione che ogni cliente deve provare è di indossare una scarpa “unica”.

CURA E MANUTENZIONE

Ogni paio, ogni singola scarpa è frutto di grande impegno, di tradizione, di evoluzione, di ricerca, di tecnica, ed ha bisogno di attenzioni e cure nel tempo per preservarne la bellezza e la durata.

Le calzature richiedono infatti regolari trattamenti che i maestri calzaturieri conoscono bene e che si differenziano a seconda del tipo di pellame utilizzato.

Prodotti a base di cera per proteggere la pelle e mantenerne integra la bellezza, creme adeguate, protettori spray per tomaie di camoscio o di nabuk, spazzole di para, detergenti naturali adatti e mille altre piccole cautele.

Per la cura delle vostre calzature Bruè ha creato un kit di prodotti specifici particolarmente adatto al ripristino delle tomaie e alla cura e conservazione delle calzature in pelle, esaltando tatto, lucentezza e morbidezza delle parti trattate.

Prima di trattare qualsiasi tipo di pelle, lo sporco più grosso deve essere rimosso con un panno morbido o una spazzola.

PELLE PIENO FIORE Le creme servono per ridare alla pelle l’idratazione che si perde con l’uso e la pulizia e riportarla alla originaria bellezza ed elasticità. Prestare molta attenzione alla scelta del colore delle creme che deve essere il più vicino possibile a quello delle scarpe da trattare. Spalmare la crema con spugna o panno di lana. Lasciare asciugare per breve tempo. Lucidare con spazzola di crine o con panno morbido.

SCAMOSCIATI E SUEDE Questi pellami devono essere puliti a secco. In caso di sporco più ostinato, si può effettuare un lavaggio molto leggero della tomaia. Nel caso di macchie utilizzare la tavoletta o spazzola di para. Per le macchie più ostinate utilizzare con molta delicatezza la spazzola di ottone per evitare di rovinare la parte trattata. Una volta pulita la calzatura può essere trattata con uno spray impermeabilizzante e ravvivante per pelli scamosciate.

VERNICI E’ consigliato l’uso di speciali prodotti liquidi o spray, ma mai di prodotti a base oleosa, perché potrebbero lasciare delle tracce sulla vernice.

PER TUTTE LE CALZATURE Se vengono utilizzate in caso di pioggia fare asciugare in modo naturale e lontano dalla luce diretta del sole o da fonti di calore. E’ preferibile inserire all’interno carta assorbente per permettere alla calzatura di mantenere la forma originaria. Solo quando asciutta fare il trattamento più adatto al tipo di pelle.

E’ sempre consigliabile dopo la pulizia riporre in forma le calzature.

Non indossarle mai per più giorni di seguito ma lasciarle riposare per tanto tempo quanto le si è portate.

V