Arturo B. è un gentiluomo alto un metro e ottanta circa, dai capelli castani e con gli occhi scuri. Ha 37 anni. Nonostante canoni estetici tutto sommato comuni, potreste riconoscerlo in qualunque situazione, ovunque nel mondo: business meetings, cene di gala, feste informali su uno yacht o in una villa in campagna. Perché? Per il suo stile incomparabile. Non classico, né aggressivo, nemmeno eccentrico.

Il suo stile, inconfondibile. Lo stile di A.B.

“Ogni outfit nasce dalla scelta della scarpa giusta”, Arturo B.

Autunno in Italia fa rima con vendemmia e la famiglia di Arturo possiede nella zona di Fermo un piccolo appezzamento di terra interamente ricoperto da un vigneto. Il padre di A.B., adesso in pensione, si occupa della vigna arrampicata sulle colline marchigiane. Con passione e dedizione riesce ad ottenere da quelle piante un Piceno dal colore rosso rubino.

Il Signor B., rinomato Architetto e Professore Universitario, ha invitato per una passeggiata in vigna alcuni suoi colleghi in Italia per un convegno. A seguire, terminato il tour, un delizioso pranzo offerto dal padrone di casa agli ospiti internazionali.

Ad Arturo questa sembra la perfetta situazione per sfoggiare le sue fedeli polacchine by Aldo Bruè: di un color marrone classico ma adeguatamente in tinta con i toni cromatici della stagione autunnale, le polacchine scelte da A.B. si distinguono per una morbida e selezionata pelle d’agnello. Uno stivaletto egualmente impermeabile ed ultra-leggero, che va incontro alle esigenze di chi vorrà far su e giù per un sentiero scosceso o più semplicemente per chi dovrà affrontare una giornata piovosa nella giungla urbana della propria città. Le polacchine di Aldo Bruè sono dotate inoltre di una suola resistete ed allo stesso tempo flessibile. Ogni singola parte delle scarpe indossate da Arturo è al 100% made in Italy, esattamente come le fettuccine al ragù fatte in casa con amore e servite dal Signor B. ai suoi ospiti di giornata.